Appello di AMICI PER L’ITALIA alle organizzazioni alternative, spiazzate dalla tempistica serrata delle elezioni: uniamo le forze e cerchiamo di farcela insieme.

Il cosiddetto governo dei migliori, della decantata “unità nazionale” è finalmente caduto ed il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha sciolto le Camere, con qualche mese di anticipo rispetto alla fine della legislatura. Le elezioni politiche tanto desiderate si svolgeranno il 25 settembre 2022. Ci aspetta una campagna elettorale balneare, con febbrili giornate per definire liste e alleanze sotto ferragosto e durante l’ondata di caldo che limita l’operatività di tutti.

Il Colle aveva proprio fretta, ma perché?

«Uno dei motivi molto plausibili, oltre il detto – ipotizza con malcelata amarezza il dottor Mariano Amici, presidente del Movimento Aggregativo Civile Nazionale AMICI PER L’ITALIA – è sicuramente quello di spiazzare i movimenti e le organizzazioni civiche contrarie alla svolta dittatoriale globalista, che sottrae progressivamente libertà ai cittadini in nome dell’emergenza di turno, obbligandoli a sottostare al ricatto vaccinale, a subire la sottrazione di fondi pubblici in favore del finanziamento di guerre utili solo agli USA e lesive degli interessi nazionali, ad essere vessati da insostenibili aumenti dei prezzi, limitati nei loro diritti, censurati nell’espressione delle loro idee ed opinioni e ridotti a sudditi, se non peggio.»

La tempistica è molto serrata: i simboli al Viminale andranno presentati, a quanto emerge, tra il 12 ed il 14 agosto; liste, firme e candidati saranno da depositare entro il 21 agosto.
«Una tempistica così frenetica rende infatti oggettivamente impossibile la partecipazione alle elezioni per il nostro Movimento e per molti altri che possono rappresentare la dissidenza, il “disturbo” rispetto al pensiero unico – annuncia a malincuore il presidente Amici – e questo mi addolora immensamente. Per tale motivo voglio fare un appello a tutte le forze che sono e vogliono restare alternative rispetto a quelle attualmente rappresentate in Parlamento, a tutte le forze civiche che condividono i nostri ideali di libertà e democrazia, che sono contrarie alla dittatura sanitaria e che sposano i principi espressi nel nostro Manifesto. AMICI PER L’ITALIA è pronta a collaborare attivamente nella presentazione delle liste, nella raccolta delle firme e nella campagna elettorale. Le organizzazioni che sono più vicine di noi all’obiettivo, ci contattino. Uniamo le forze e cerchiamo di essere presenti in Parlamento, quale spina nel fianco del sistema.»

Ufficio stampa
AMICI PER L’ITALIA

Il portavoce
Silvia Matricardi

Leggete il Manifesto “Amici per l’Italia”

Per contattare “Amici per l’Italia” scrivere a info@amiciperlitalia.com

Articolo precedenteInizia la collaborazione fra il sindaco Cremonini e AMICI PER L’ITALIA